L’ultima tappa

//L’ultima tappa

IMG-20141026-WA000326-10 9a e Ultima tappa TIME TRIAL 35km 350mt dislivello.

Ognuno di noi in base alla classifica parte in successione, la corsa contro il tempo è sempre dura e difficile indipendentemente da come la affronti non hai persone alle quali chiedere un cambio e in più in questo percorso prevalentemente tecnico le cose si fanno comunque difficili.
Partito concentrato per non rischiare nulla e per spingere quando si può. La prima parte molto tecnica con salite e discese difficili, poi un guado da attraversare in piena lanciati e uno successivo con bici in spalla. Dopo arrivano una serie di salti e gobbe, poi un pezzo di foresta pluviale e finalmente un piccolo pezzo da spingere. Distanziati di un minuto uno dall’altro riesco a prendere alcuni concorrenti davanti a me e così a 5km dall’arrivo entriamo in spiaggia, sul bagnasciuga si va veramente come nel cemento e il panorama da mozzare quel poco fiato rimasto. In quel momento riesco a dar fondo alle mie energie rimaste e mi godo gli ultimi km a tutta. Chiudo con un discreto tempo ma soprattutto chiudo questa avventura in un posto magnifico, e tutto questo mi rimarrà nel cuore.
Uscite le classifiche sono quinto di categoria di tappa e undicesimo assoluto in generale che considerato che nemmeno me ne è mai importato nulla, non è male,  fisicamente la strategia “se nn hai tempo per preparti meglo, arrivare riposati e con la voglia mentale di affrontare una avventura che allenati ma scarichi mentalmente” ha funzionato. Ma indipendentemente dai numeri e da questo noiose cronache di corsa direi che tutto questo non conta nulla, siamo venuti qua da una idea partita dal mio ambulatorio esattamente un anno fa e con il solo scopo di far conoscere e far parlare di una malattia genetica ancor poco conosciuta. Questo è ed era il nostro scopo e ringrazio i miei compagni di avventura per avermi coinvolto in questo splendido viaggio ricco di contrasti ed emozioni e ringrazio tutte le persone che mi hanno riempito di affetto a distanza: molte di loro combattono con questa malattia e ogni giorno fanno la loro gara più  bella. Beh quello che posso dire e che continuerò a dire sempre è che io non ho meriti ma solo grandi privilegi a poter fare ciò che voglio quando lo desidero, e ho ricevuto e imparato molto da chi ogni giorno lotta con questa ed altre malattie. Grazie per avermi sostenuto e regalato tanta energia e gioia.

Grazie a tutti voi cari amici.

By |2016-10-27T19:24:38+00:00Ottobre 26th, 2014|Tags: |
Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti, necessari al suo funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy e cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la privacy e cookie policy. Cliccando sul pulsante OK, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Ok, prosegui!