Iader Fabbri e Matteo Marzotto alla Cape Epic

///Iader Fabbri e Matteo Marzotto alla Cape Epic
Da “Ciclismo.it” del 7 febbraio 2016
Per loro una nuova sfida: partecipare alla “Cape Epic” non è certo cosa da tutti. Ma per chi riesce – non solo a partecipare ma anche a terminare la nota e dura gara in mtb – è sicuramente una grande emozione e soddisfazione.

iader-fabbri-e-matteo-marzotto-ldquocape-epicrdquo-2016_1.jpg_650

Il consulente nutrizionale della nazionale italiana di ciclismo e preparatore atletico Iader Fabbri e l’imprenditore Matteo Marzotto saranno presenti all’edizione 2016 della Cape Epic. L’idea di parteciparvi è nata due anni fa durante l’ultima tappa della Crocodile Trophy in Australia.

Mentre in Australia, alla Crocodile Trophy, l’organizzazione era piuttosto ‘avventurosa’, la Cape Epic si svolge sotto l’egida dell’Uci e dunque con regolamenti molto severi. Sul piano della logistica, insomma, sarà come affrontare una corsa per professionisti. Non a caso al via ci saranno i migliori interpreti al mondo”, spiega Iader Fabbri.

L’obiettivo principale dei due temerari è dare nuovo impulso alla raccolta fondi per la ricerca sulla fibrosi cistica: “Andremo in Sudafrica con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica su questa terribile malattia genetica. Per me e Matteo è un obiettivo primario, probabilmente lo stimolo più forte per arrivare fino in fondo”.

 

Il nuovo progetto ‘IADERLIFE’

Il secondo motivo della spedizione sudafricana è più complesso ma altrettanto valido: “Un altro messaggio che vorremmo trasmettere – prosegue Fabbri – è quello legato ai corretti stili di vita e all’importanza di vivere sempre in maniera sana e dinamica, che sono un po’ i concetti cardine del nuovo progetto ‘IADERLIFE’, che nasce per insegnare la giusta formula del benessere. Portando alla Cape Epic Matteo Marzotto, che seguo come coach da tanti anni, vorremmo far capire che anche un imprenditore di altissimo livello come lui, dunque oberato da una miriade di impegni quotidiani, se allenato in maniera qualitativamente corretta, può cimentarsi senza alcun limite in tutte le gare del mondo. Vorremmo che la gente capisse che, con le giuste strategie alimentari e con un training adeguato, si può rimanere in forma tutta la vita, perché un’attività fisica regolare rende l’uomo ‘libero’, lo pone cioè nella condizione di poter scegliere di affrontare qualsiasi performance in qualsiasi momento della sua esistenza. È una filosofia che, nella mia professione, applico in maniera convinta e l’avventura alla Cape Epic dimostra che, noi per primi, ci crediamo davvero”, spiega Fabbri.

La Cape Epic partirà il 13 marzo e si concluderà il 20 marzo: 8 sono le tappe. “Si parte l’8 marzo. La prossima settimana io e Matteo la dedicheremo ad un allenamento specifico e intenso. Sarà una vera e propria simulazione della Cape Epic; quindi al mattino si lavorerà mentre al pomeriggio ci si allenerà. Sicuramente sarà una settimana molto intensa e impegnativa, forse sarà ancora più dura di ciò che troveremo durante la “Cape Epic”. In Sudafrica sarà più piacevole, considerando anche le località splendide lungo le quali si pedalerà e che si attraverseranno. Siamo fortunati a poter partecipare a un evento unico nel suo genere. Poi bisogna prendere in considerazione anche gli imprevisti, ma Matteo è un ottimo atleta ed un uomo particolarmente tenace”, specifica il consulente nutrizionale della nazionale italiana di ciclismo.

Alla Cape Epic Iader Fabbri pedalerà al fianco di Marzotto: “Siamo molto affiatati; facciamo diverse gare insieme e cercherò di supportare Matteo al meglio, occupandomi di quello che è la scadenza alimentare, ossia il ritmo di come ci si nutre e ci si idrata durante una gara di questo tipo. La nutrizione e l’integrazione sarà molto importante e noi abbiamo dei vantaggi perchè è il mio lavoro. Noi daremo il meglio di noi e cercheremo di concludere al meglio la gara”, spiega Fabbri.

Autore: Concetta Bonaldi

Vedi l’articolo originale

By |2016-10-27T19:24:27+00:00Febbraio 8th, 2016|Tags: |
Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti, necessari al suo funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy e cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la privacy e cookie policy. Cliccando sul pulsante OK, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Ok, prosegui!